Blog

Curiosità, notizie locali, informazioni e suggerimenti su Favignana.




Favignana: VIDEO- Le Cave di Tufo e i Giardini Ipogei.

Sapevate cos'erano le Cave di Tufo? E chi sono i "Pirriatura"? Per molto tempo l'uomo si è ingegnato ed è riuscito ad estrarre dalle montagne di Favignana una pietra porosa, compatta ma che al contempo si trasformava in grana fine di colore bianco: la Calcarenite. Questa pietra estraendola, poteva essere utilizzata per l'architettura ma anche nell'edilizia. Comunemente chiamata “tufo”, per molto tempo gli isolani si sono dilettati e impegnati nell'utilizzare questo materiale per architetture, edilizia, case, trasformando l'attività in una delle più antiche e tipiche dell'isola. L’attività estrattiva della calcarenite, è risultata così intensa, che l’isola è stata “scavata” in modo tale che si è di fronte,  più che a delle cave di estrazione, a delle vere e proprie cattedrali, tanto che gli estrattori di tufo, appunto, comunemente chiamati, "Pirriatura" ovvero "tagliapietre", hanno modellato il territorio e l'isola, in modo tale che i paesaggi comprese le cave, nella quale oggi i turisti si divertono e si rilassano prendendo il sole, diventassero suggestivi.

Conoscete, per l'appunto, i Giardini Ipogei di Favignana?

Le cave presenti nell'entroterra di Favignana sono state utilizzate in maniera ingegnosa da parte degli isolani che le trasformarono in orti e giardini. Infatti tutti coloro che soggiornano a Favignana e vogliono visitare Cala Rossa o Bue Marino o Punta Fanfalo, proprio in questi posti si possono notare di più ai bordi delle strade, le cave di tufo nel quale, grazie al clima mite, d'inverno caldo e fresco d'estate, crescono varie specie vegetali diventando una vera e propria "serra naturale". Sono chiamati "Giardini Ipogei", dove si può ammirare una moltitudine di ortaggi o alberi di fico, pero, arancio e tanto altro. Vuoi, quindi, conoscere davvero Favignana e i suoi segreti?
Comincia da qui.

(Le immagini appartengono ai rispettivi proprietari).


Guarda il video allegato:


Social

Condividi su Facebook Condividi su Twitter

Articoli correlati

Guarda altri articoli riguardanti Sentieri e natura


0 commenti

Commenta l'articolo